Workshop sull’allestimento del tokonoma

English

Come di tradizione, l’ultimo giorno, prima di tornare a casa si discutono gli allestimenti nel tokonoma.

L’allestimento nel tokonoma (tokokazari) è molto diverso da quello che si fa in mostra (sekikazari).

Nel tokonoma si possono usare dei jiku, kakejiku, kakemono. Gli spazzi sono più ampi, tutti gli elementi devono essere armoniosi ed in relazione.

Momento sempre molto costruttivo per tutti i soci, esperti e principianti.

Autor: Nicola Kitora Crivelli
Fotos: Nicola Kitora Crivelli


Like usual the last day of the show, before heading home, the preparation of the tokonoma has been discuss.

The presentation in the tokonoma (tokokazari) is very different from the one in the showhall (sekikazari).

In the tokonoma jiku, kakejiku, kakemono can be used. The spaces are wider, all the elements has to be in harmony whith each other.

A very constructive moment for all, the members, the esperts and the beginners.

Autor: Nicola Kitora Crivelli
Fotos: Nicola Kitora Crivelli

IMG_0571 IMG_0572 IMG_0573  IMG_0575 IMG_0576 IMG_0577 IMG_0578 IMG_0579 IMG_0580 IMG_0581 IMG_0583 IMG_0585 IMG_0586 IMG_0587 IMG_0588 IMG_0591 IMG_0592 IMG_0594 IMG_0598 IMG_0599 IMG_0602 IMG_0603 IMG_0604 IMG_0605 IMG_0606 IMG_0607 IMG_0608 IMG_0609 IMG_0610 IMG_0611 IMG_0612 IMG_0613 IMG_0614 IMG_0615 IMG_0616 IMG_0617

Workshop con Edoardo Rossi-Bunjin

Lo stile Bunjin, a differenza di quello che sembra, è uno dei più difficili da capire, Edoardo Rossi ci ha fatto una lezione molto approfondita su questo stile, lo stile dei letterati.

Per creare un buon albero bunji è indispensabile capire la cultura orientale.

Enjoy bonsai!

Autore: Nicola Crivelli
Foto: Nicola Crivelli


 

The bunjin stile, unlike what it seems, is one of the most difficult to understand. Edoardo Rossi held a very in deep lesson about this style, the style of the literati.

In order to create a good bunjin tree a good knowlege of the oriental culture is required.

Autor: Nicola Crivelli
Foto: Nicola Crivelli

 

Lezione di Boschetto e Ishizuki – con Nicola Crivelli

English
Per la Scuola d’arte bonsai da cui Nicola proviene, gli stili boschetto e su roccia, in giapponese yoseue e ishizuki, vengono definiti bonsai creativo perché posso essere esposti in brevi tempri e molto studiati dalla scuola. Ma anche se sono creativi non vuol dire che tutto puo andare in un boschetto o su una roccia, ci sono delle regole da seguire e degli approcci da sapere. Nicola Crivelli a presentato molto dettagliatamente i due stile, spiegando anche alcuni errori che altri fanno e consigli sulla coltivazione.

Sembra che mi ripeto, ma è proprio questo che rende il formato “Campus” cosi speciale, un maestro esperto con anni d’esperienza che condivide con i membri il suo sapere. Ho già accennato che il fine settimana di Campus è gratuito per tutti i membri della NBSKE?
Per chi non lo sapesse, iscriversi non costa niente, solo un email ed il proprio nome, e con soli 35 € all’anno si diventa già membri.

Autor: Melanie Walzer
Fotos: camera di Nicola Kitora Crivelli


At the Scuola d’arte bonsai, which Nicola is coming from, the forest style aswell as the on rock style are classed as creative bonsai because it takes only a couple of years to be ready for exibistion and are very studied by the school. This does not mean that on this two style everything is allowed, there are rules to follow and approch to know. Nicola gived us a dettailed leasson on this two style, explaing the most comon mistake people make and giving advice on the care to give.

It seems I am repeating myself, but is exactly this kind of lesson that makes the “Campus” format so special, expert masters with years of experience shares his knowledge to the members. Did I mentioned that the Campus week-end was  free for all NBSKE members?
For those who do not know, to become a member is easy: you only have to give your name and email and with 35 € per year you are in it!

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli camera

A lezione di shohin con Niko Scarafia

English
Gli shohin sono per me l’essenza del bonsai! Ragion per cui non avrei potuto perdermi la lezione sugli shohin di Niko Scarafia. Le piccole piantine sono delle meraviglie in miniatura ma per chi pensa che siano facili, cari miei è una bella gatta da pelare.

La  lezione è stata molto interessante, si è discusso sulla scelta del materiale adatto, la cura, l’annaffiatura, la concimazione, il rinvaso, i metodo migliori per evitare i merli per finire infine nell’allestimento che a parere di tutti è sicuramente la cosa piú difficile da fare. A pensare che per un allestimento a 5 elementi è necessaria una scelta di piante superiore ai 40 esemplari…una bella gatta da pelare!!

Grazie a Niko che ha proposto una perfetta presentazione la quale ha acceso discussioni affiatate su diversi punti di vista, dai massicci tronchi di alcuni pini, al fatto che ci siano allestimenti a numeri pari, alla qualità dei vasi, al fatto che gli alberi all’interno della composizione si devono guardarsi fra di loro, se metter o no un tavolino sotto l’albero principale. Insomma ragazzi, una bella gatta da pelare!!

Autor: Melanie Walzer
Pictures: Nicola Kitora Crivelli

Enjoy Bonsai!



For me the shohin is the essenze of bonsai! Reason why I had never missed the lesson of Niko Scarafia. This small cute little trees are treasure in a pot and are really not easy to care, a tough nut to crack!

The lesson was really interessting, covering the choice of the right material, the care, the watering, the fertilization, the repotting, the best way to scare blackbird away and lastly the presentation in the tokonoma which all agreed is surely one of the most difficult things to do. Thinking about a “simple” 5 point presentation , a choice of 40 trees is needet ….a tough nut to creack!

Thanks to Niko who presented a difficult task in an easy way and startet a close-knit discussion on many points, like the big chunky trunks on some pines, if in a preseantation has to be even or odd, the quality of the pots, that the trees has to look at each other within the composition, if the main tree has to have or not a table…..short guys, a tough nut to crack!

Autor: Melanie Walzer
Pictures: Nicola Kitora Crivelli

Enjoy Bonsai!

 

Lorenzo Agnoletti – Lezione sul vaso di coltivazione

English

Per gli appasionati di yamadori e per quelli che raccolgono in natura, la cosa piu importante è di far attecchire la pianta appena raccolta nel vaso adatto. A questo proposito Lorenzo Agnoletti ha tenuto una lezione su che vasi utilizzare, di quale materiale, quale grandezza, dove e come tenerli in giardino e molto altro.

Ancora una volta il formato “Campus” ci ha regalato moltissima informazione e ad allargato il nostro modo di pensare quando si parla di coltivazione in vaso.

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli


 

For all the enthusiast of yamadori and collection trees from the wild one of the most important thing to take care of is the roots after collecting the tree. For this purpose Lorenzo Agnoletti proposed us a very informative lesson and opend our mind to the meaning of “cultivation in pot”

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli

Andreas Holzer- Lezione sui tavoli per bonsai

English
La scelta del tavolino giusto si direbbe un argomento facile, perché si da per scontato che si dia piu attenzione alla pianta con il vaso piuttosto che al tavolino. Niente di piu sbagliato! Il tavolino ha un ruolo importantissimo nell’allestimento del tokonoma ma anche nella presentazione in mostra.

Andreas Holzer, falegname di professione e bonsaista per passione,  l’ha spiegato nel migliore dei modi portando con se la sua collezione personale di tavolini, creati da lui s’intende con i piu pregiati legni e con un estrema precisione e accuratezza per il dettaglio. Anche questo fa parte del sapere bonsaistico che il “Campus” ha racchiuso egregiamente grazie ad uno dei suoi membri piu umile e simpatico.

Grazie Andreas, è stato veramente molto interessante e una grande gioia per tutti vedere da vicino tavolini magnifici che sembrano gioielli.

Enjoy bonsai!

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli


The choice of the table when assabeling the tokonoma, sounds an easy task but is not, because most of us may think that the main focus would be the bonsai whit his pot. Nothing more wrong! The table has a very important role in the tokonoma aswell as in the show hall.

Andreas Holzer, carperter by trade and bonsaist for passion, explained it eloquently in his lesson showing his own collection of tables, of course made by himself, whit he most precious woods and a extreme accuracy for details. This is also part of making bonsai and the “Campus” offered this knowledge to all the partecipant by one of the most modest and nicest members.

Thank you Andreas, it was really very interessting and was a pleasure to look closely to your wonderful tables.

Enjoy bonsai!

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli

Workshop con Adriano Nalon- Defogliazione, Mekiri e Tanbao

English

Dimostrazioni e Workshop si possono vedere ovunque, ma cosa succede quando la pianta è impostata e sta in giardino per anni, la si deve curare ma come? Come si cura la pianta? Chi ti fa vedere come si fa, quando si fa, con quali atrezzi?
La cosa bella del formato „Campus“ fa esattamente questo: insegnare le cose che una dimostrazione o un workshop non puo insegnare perché troppo presi con l’impostazione.

Adriano Nalon ha un’immensa esperienza in queste cose e nella sua lezione ha spiegato per punto e per segno quando, come e con che cosa si pratica la defogliazione sulle latifoglie e il tanbao sulle conifere. La defogliazione e tanbao ha lo scopo di ridurre la grandezza delle foglie/aghi, di apportare luce all’interno dell’albero e di bilanciare il vigore della pianta. Lui consiglia di farlo solo con le forbici e a dipendenza dell’essenza di farla in tarda primavera/estate o anche fine estate.

Lezione molto interessante per tutto il publico arrivato da un po tutt’italia e perfino da oltre confine.

Enjoy bonsai

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli


 

Demostration and Workshop are taking place all over the place, but what happens when the trees has been styled and has to mature in the garden for years, how to care fort he tree? Which kind of care can suit the tree? When to do it? How to do it?
Exactly this kind of proceadures are explained in the „Campus“ format this year, teach things that a demostration or a Workshop can’t teach you because you are to busy with styling.

Adriano Nalon has a huge experience when in comes to care oft he trees, and he explained in his lesson how, when and with what you can practice a defoliation on decidous and tanbao on conifers. This two proceadure are done to reduce the size of the foliage or needles, to apport light to the inner buds and to balance the vigore of the tree. Adriano suggest the use of sissors and to choose the right preriod depending on the species of tree, late spring, summer or late summer.

This lesson was very interessting for the audience who camed from all over Italy and even from the out of the border.

Enjoy bonsai

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli