Workshop sull’allestimento del tokonoma

English

Come di tradizione, l’ultimo giorno, prima di tornare a casa si discutono gli allestimenti nel tokonoma.

L’allestimento nel tokonoma (tokokazari) è molto diverso da quello che si fa in mostra (sekikazari).

Nel tokonoma si possono usare dei jiku, kakejiku, kakemono. Gli spazzi sono più ampi, tutti gli elementi devono essere armoniosi ed in relazione.

Momento sempre molto costruttivo per tutti i soci, esperti e principianti.

Autor: Nicola Kitora Crivelli
Fotos: Nicola Kitora Crivelli


Like usual the last day of the show, before heading home, the preparation of the tokonoma has been discuss.

The presentation in the tokonoma (tokokazari) is very different from the one in the showhall (sekikazari).

In the tokonoma jiku, kakejiku, kakemono can be used. The spaces are wider, all the elements has to be in harmony whith each other.

A very constructive moment for all, the members, the esperts and the beginners.

Autor: Nicola Kitora Crivelli
Fotos: Nicola Kitora Crivelli

IMG_0571 IMG_0572 IMG_0573  IMG_0575 IMG_0576 IMG_0577 IMG_0578 IMG_0579 IMG_0580 IMG_0581 IMG_0583 IMG_0585 IMG_0586 IMG_0587 IMG_0588 IMG_0591 IMG_0592 IMG_0594 IMG_0598 IMG_0599 IMG_0602 IMG_0603 IMG_0604 IMG_0605 IMG_0606 IMG_0607 IMG_0608 IMG_0609 IMG_0610 IMG_0611 IMG_0612 IMG_0613 IMG_0614 IMG_0615 IMG_0616 IMG_0617

Annunci

La mostra

English
In tutte le manifestazione Bonsai di qualità, e Bonsai Summer Festival è definitivamente una di quelle, c’è sempre il bonsai al centro dell’attenzione, questo non vuol dire solo albero! Ovvio che le demo ed i workshop non sono da diminuizare, anche perché è importante capire come curare la pianta per poterla un giorno portare in mostra. Quest’anno, anche se il formato “Campus” è stato più familiare , ha comunque offerto allo spettatore un buon mix di bonsai o meglio, tutto quello che racchiude l’arte del bonsai, che ricordiamo non è solo l’albero. Abbiamo avuto l’onore ed il piacere di contemplare una piccola ma raffinata selezione di conifere, latifoglie, ishizuki, kusamono, shohin e anche suiseki.

Un delicato pino accompagnato da un’altrettanta delicata felce, un impressionante prunus mahaleb con una corteccia spettacolare, un pero selvatico con i frutti, due aceri palmati che emanavano la freschezza dell’estate a venire, ginepri in stile ishizuki, uno splendido abete bunjin, una ceppaia di faggi, meravigliosi kusamono, un suggestivo suiseki, una composizione shohin e tant’altro.
La composizione che mi ha più colpito quest’anno è stata l’abete in stile bunjin, che ammeto di aver gia visto sui social media, ma mai mi sarei aspettata di sentirmi cosi piena di gioia alla vista di questo abetino come pure alla vista della composizione kusamono che mi ha molto colpito, semplice ma speciale.

Le foto nella gallery mai potranno emanare quello che un bonsai emana in mostra, spero comunque che la qualità e la raffinatezza di queste composizioni siano apprezzate poiché c’è tanto amore e tanti sacrifici dietro ogni singola pianta esposta.

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli



In all quality bonsai show, and Summer Bonsai Festival is definitely one of those, the bonsai is always in the focus of attention, this doesn’t mean only the tree! Off course the demo’s and workshops are important, because you need to learn how to care for the plant in order to expose it one day to a show. This year, although in a familiar “Campus” format, the NBSKE brought together a small but fine collection of trees in order to offer the public the best of bonsai art, which we recall are not only trees. We had the honor and pleasure to contemplate a small yet stylish selection of conifers, deciduous, ishizuki, kusamono, shohin and suiseki.

A delicate pine escorted by as well delicate fern, a impressive prunus mahaleb with a spectacular bark, a wild pear caring fruits, two maples that exhale the freshness of the upcoming sommer, ginipers in ishizuki style, a superb spruce in bunjin style, a stump of beech, marvelous kusamono’s, a suggestive suiseki, a shohin composition and more.
My favorits at the show were the bunjin spruce, which I already seen on the social media, but never would have expected such to feel such emotional, so full of joy by the view of this small fellow and a kusamono composition which was very simple yet very special.

The fotos in the gallery never would they give the viewer such feeling as it can give when looking at them live, although I hope everybody appreciate the quality and refinement of each composition because each one has so much love and sacrifice behind them.

Autor: Melanie Walzer
Fotos: Nicola Kitora Crivelli